martedì 28 maggio 2013

LA VIGILIA 2° PARTE

-1 giorno alla DeeJayTen                                     21°puntata

Sabato 25 maggio Firenze ore 12:00 a casa di Silvia.

Dalla finestra si vede il giardino di Boboli, è anche per questo che l'ho scelta come sede del mio ritiro.

Ho fame, sollecito la comitiva a uscire visto che il frigo è deserto.
Silvia sceglie una trattoria in zona. Entriamo, non c'è nessuno, alle pareti esposte le foto degli "Amici Miei" di Monicelli.
Al nostro tavolo arriva una ragazza turca, biscugina, da parte di mamma, di Ferzan Ozpetec, si presenta e mi chiede: Are you an actor?
Rispondo: Di scene ne ho sempre fatte tante, ma da qui a dire di essere un attore ce ne corre...
Mi butto sul fritto (pe stà leggero), che pare essere la specialità della casa.
Il locale ha un pubblico variegato, entra un signore con una gran voglia di vino (non sulla pelle) e mi biascica qualcosa che non comprendo. 
Gli dico: Metti i sottotitoli che non ho capito 'na sega. Risponde il gestore del locale: Ha detto che gli ricordi un attore!
Mi sa che qui mi stanno a piglia pel culo...
Fuori stà ancora piovendo, torniamo a casa.
Intorno alle 5 smette di piovere, chiedo a mia moglie se le va di venire con me a ritirare i pettorali, mi accompagna. 
Si avvalora ancora una volta di più il "teorema Centini", inizia di nuovo a diluviare.
Ci ripariamo dentro ad un negozio di scarpe, la commessa mi fà: ma lei è un ex calciatore? Penso che in questa città stiano attentando alla mia modestia!
Arriviamo in piazza Santa Croce e c'è una fila al ritiro pettorali come ai bagni chimici al concerto del primo Maggio!
Con mia moglie ci perdiamo subito, mi guardo in giro ma niente non la vedo. Mi si avvicina un tipo completamente glabro, si presenta come "Codino", lo guardo perplesso e allora lui si giustifica: Codino non sta per i capelli, ma per i peli del culo che ho talmente lunghi che ogni volta che scorreggio mi frusto, si gira e mi mostra vistose cicatrici sulla schiena... ma oggi toccano tutti a me, o sò su "scherzi a parte". 
Il Trio Medusa è come la primavera, tarda ad arrivare, aspettano che smetta di piovere...
Ritiro i pettorali per il team "Le Ficarì" e con il mio ombrello pregiato vado sotto il palco ad aspettare il Trio...

                                                                         il direttore
                                                                               sf






3 commenti:

  1. CODINO? MI SA CHE LO CONOSCO.
    CALO DI FANTASIA O CITAZIONE? TANTO SI CAPISCE IN POCHI.

    RispondiElimina
  2. QUELLICHEUNCELIVOLSERO..I.S.29 maggio 2013 21:59

    DOPO AVER LETTO E SEGUITO IL TUO ALLENAMENTO IN OGNI FASE, IMPAURITI DAL CROTALO, GIà STANCHI NEL PENSARTI SU PE' LE SALITE DEGLI STERCOLATI, GHIOTTI DI CARCIOFI FRITTI E DI SUSHI AL RIGATINO,RISSOSI DI NATURA (AI RANGERS DU' TONFI GLI SI DAVANO..ALL'ARCILLE AVEVANO PAURA ANCHE DI TRASMETTERE I POWER RANGERS)....E S'è PENSATO: DEEJAYTEN PRIMA SI FA UN CORSO DI SOPRAVVIVENZA E AUTOCONTROLLO E POI SE NE RIPARLA NEL 2014.
    P.S.: PERò UNA STRETTA DI MANO A CODINO GLI SI SAREBBE DATA VOLENTIERI!! I.S.

    RispondiElimina
  3. QUELLICHEUNCELIVOLSERO...I.S.29 maggio 2013 22:37

    NON SAPPIAMO ANCORA L'EPILOGO DI QUESTA CAMPALE AVVENTURA, NON SAPPIAMO SE SI SIA CONCLUSA CON UN TRIONFO O UNA SCONFITTA , MA CERTO LA PERDITA DI TETTA AVRà SICURAMENTE INFLUITO NEGATIVAMENTE SULLA PERFORMANCE FIORENTINA. ATTENDIAMO IL THE END
    I.S.

    RispondiElimina