mercoledì 1 maggio 2013

DICO GRAZIE AL FRUSTONE MONTAGNOLO

 -27 giorni alla DeeJayten   7°  puntata

25' 34" x 5 km. Siamo di fronte al nuovo fenomeno del mezzo fondo italiano? 
Ma può un uomo abbattere il muro del suono? Siee a capate... (gnamo versi falla finita di dì le cazzate)
Veniamo al motivo principale di questo sensazionale tempo.  
Dopo una giornata di lavoro ed in previsione di una cena con amici a base di sushi al rigatino, ho deciso che forse era meglio anticipare l'allenamento mattutino al pomeriggio, ma mai scelta fù più infelice.   Improvvisamente al km 3,5 venivo attaccato dal crotalo delle Asturie (volgarmente detto Frustone) che, con una violenza inaudita mi colpiva ripetutamente sui polpacci senza, apparente, giustificato motivo costringendomi ad una fuga verso l'ignoto(nella foto si possono notare i segni delle percosse). 




L'attacco sferrato dal viscido fauno non è nuovo, in zona per un periodo era pericoloso anche avvicinarsi con la moto, in seguito l'allarme era rientrato, (ovviamente quando il serpente era andato in letargo)ora la bestia (si parla di un esemplare di quasi 2 metri)è tornata a seminare il terrore nella comunità 
A casa ho telefonato al veterinario per avere delucidazioni sull'accaduto, lui rispondeva che può capitare che il maschio quando è in amore, e con la sua femmina vicino, attacchi maschi anche di altre speciee, dice il veterinario, vedendoti così aitante, si sia sentito in pericolo e abbia avuto paura e da li, l'attacco (ne più ne meno di quello che facevano i montagnoli al "Faggio", quando gli guardavi le ragazze).
Ma è grazie al rettile che, costringendomi alla fuga, ho abbassato il cronometro di 2 minuti!!!  

 

                         Il direttore 
                               sf
   



4 commenti:

  1. che la tua virilità spaventasse maschi di altre specie non era una sospresa...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lasipadomestica12 maggio 2013 11:29

      sembra tutto un trucco so disegnati con la biro swarzeneger in terminator ha fatto megliio

      Elimina
  2. I Karaja,indigeni brasiliani,per diventare uomini affrontano un anaconda delle paludi,te,che uomo già lo sei,un frustone dell'ambrogina.
    Come disse la vecchia:io te la dò come ce l'ho.
    ps i montagnoli al faggio picchiavano per molto meno
    Tempo strepitoso......mi sa che alla djten un posso venì.

    RispondiElimina
  3. se pe cinigiano ce ce fossero l'orsi ... se puntava alle olimpiadi...

    RispondiElimina