sabato 25 ottobre 2014

Festa dell'uva 2014

Fortunatamente  quest'anno il meteo è stato clemente e ha reso la festa dell'uva praticabile. Ci sono stati episodi che passeranno alla storia (paesana) e altri che cadranno nel dimenticatoio, ma questo non possiamo deciderlo noi, il tempo, solo il tempo dirà...
Costretto ad una formazione di emergenza per il forfait dei miei storici compagni di cantina, dopo un mese estenuante di casting ho scelto l'esperienza in cucina della nota astemia Ranieri (rivelatasi acquisto fondamenentale) e il famoso cantiniere, nonchè appassionato degustatore Zorro (Marco Bartalucci).
Alle 19:30 del venerdi Cinigiano balzava agli onori delle cronache economiche perchè, solo di aperitivi, aveva alzato il pil nazionale di un punto percentuale. Con tutto quell'alcool in circolo la tensione era palpabile e la situazione poteva sfuggire di mano, ma noi, pacifisti convinti e gonfi di fair play, abbiamo tenuto in pugno la situazione senza grosse difficoltà.

MOMENTI MEMORABILI E DEPRECABILI di questa 45° edizione e Pagelle.
Zorro primo tempo 8,5 sciorina disquisizioni dettagliate su vini e cibi manco l'avesse fatti lui...secondo tempo 4: si perde, offuscato dalla ingente quantità di vino trangugiato, alle 22.15 viene dichiarato dalle autorità competenti altamente infiammabile, tanto che era vietato avvicinarsi con fiamme libere. Per il sabato sostituito...e come facevo a tenerlo!!! 
Ranieri 9,5 due giorni da protagonista assoluta tiene in piedi la baracca il venerdi praticamente da sola, e il sabato (dopo la sostituzione dell'insufficiente Zorro), con il noto chef dell'Arbia (DJ Cavallo)
SF o SDM 6 uomo senza vergogna mi vanto di cose che ha cucinato la mi mamma, e 4 ai miei detrattori che caldeggiavano che per tenere un ritmo cosi alto avessi fatto ricorso a polveri sottili.
DJ Cavallo 9,5 da forfait per motivi politici, ma logorato dal senso di colpa il sabato rientra in squadra e rende la serata (della Ranieri) più facile, perchè come si dice da noi la cantina del Volpi senza il Vannelli è come leccà la topa co' le mutande. 

Tra le migliaia di avventori che ho avuto l'onore e l'onere di servire alcuni si sono distinti (e se non ci sei è perchè sei stato anonimo come un camaleonte, ma don-uorri il prossimo anno potrai rifarti).
-Bogno 9,5  Mi sono sentito lusingato dalla scelta della mia umile cantina da parte dell'ambasciatore di Montelaterone per due serate consecutive. Si distingue per essere un sopraffino degustatore e un grande mediatore. Contribuisce, con un aplomb prettamente britisch, a risolvere una crisi diplomatica con i fantomatici "LORO". (scopriremo piu avanti chi sono questi "loro").    
-Ricca 4 costretto al rientro a casa a bordo della safety car...
-Alessio 8 venerdi assente per lavoro, si rifà con gli interessi il sabato, ottimo nella caccia alla patata e come cantiniere.
-Canuti 7 deambula come un animale ferito, viene reso afono dal buon dio stufo di sentire le sue cazzate. Note di merito: prova a mediare col polemico poccia e non si macchia del reato di abbandono di Ligas come l'anno passo...
-Ligas 9 Mai sopra le righe stile d'altri tempi. Da navigato bancario ha il grande merito di contare l'incasso, perchè dopo la mezzanotte per i titolari della cantina era come fare un trapianto di cuore.
-Matteo 4 fuori condizione, due giorni senza acuti. Il venerdi alle 20:06 già non riusciva ad articolare discorsi di senso compiuto, il sabato costretto al rientro ai box già alle due. La fidanzata sarà il suo problema? leggi cantando...lo scopriremo solo vivendo...
-Poccia 4 in polemica con l'universo perchè costretto a desinare in un tavolo non consono al suo blasone. (a suo dire)
-Zizzari 7 arriva a notte fonda in stato di semi incoscienza prova a fare il tutore della legge (ci voleva fa chiude chiamando LORO)  lo convinco a mangiare qualcosa visto aveva bevuto a sufficienza. Si accanisce su un indifeso fegatello come se dovesse uccidere un vampiro ma i rebbi della forchetta (di plastica) non reggono alla pressione e schizzano ovunque....si spegne insieme alla sua polemica accasciandosi su una sedia.
-Alessia 8  detta la torre di Pisa non perchè meta di turismo, ma per la fatica che fa a mantenere la posizione eretta...ribatezzata saturnina dopo due giorni di fuoco. Pare che il cerchio alla testa fosse pari a quello del pianeta. 
-9 va ai miei amici sudafricani. Nadia per aver alzato l'audience, e a Rudston per la generosità e diplomazia. 
- 8 la citta dell'asciutto 8 a suo agio nelle cantine, come poteva essere altrimenti visto l'albero genealogico che si ritrova. 8 al suo fidanzato all'inizio mostratosi timido per poi dilagare in un crescendo Rossiniano degno del suocero.
- Manuel Pulcini SV il grande assente...
-4 ai soliti portoghesi che con un atteggiamento poco etico si sono allontanati senza pagare. (speriamo tullespenda in farmacia)
-8 alle giovani pischelle in fase di tegamizzazione che con atteggiamenti da budelle navigate e prezzi popolari hanno aperto il troiodromo scioccolandola ad avventori arrapati.
-8 ai gestori delle cantine che spesso hanno avuto a che fare con bombe a orologeria,(e non siamo artificieri) senza mai perdere il controllo.
-8 e un grazie sentito vanno alle forze dell'ordine, che presidiando obbiettivi sensibili hanno dissuaso i facinorosi. Nonostante questo dispiegamento di forze i più stoici delle frange rissose sono venuti a contatto, si parla di duelli all'arma bianca (un coltellino di plastica  dello stand. Decisamente insufficiente per lamare qualcuno) o del vichingo che come un domatore del circo con uno sgabello tenesse a bada i violenti...illazioni.
-2 va agli eredi di barabba che hanno tentato di appropriarsi indebitamente di mezzi di locomozione per tornare a casa propria (l'apino 50 del Mela e la panda del Verde. Quest'ultima poi usata come giaciglio).
-4 va ai i tre loschi figuri che ho trovato, mesti come i re magi,  vagare alla deriva in zona ferramenta cercando la via di casa. (Ho scoperto il mattino seguente che avevevano desistito accampandosi lungo la fossetta).
LE COSE CHE MI HANNO NAUSEATO
-3 va ai druscioni che oltre a presentarsi alle feste senza un soldo in tasca (ma state a casa) e maleodoranti come fosse imhoff aperte (tanto da far pensare che l'ultima volta che hanno avuto contatti con il sapone ci fosse ancora la lira), provano a fumare in luoghi angusti come le cantine. Fortunatamente (per loro) è bastata la minaccia di un possibile ingresso in una valle di lacrime a dissuaderli.
-L'aria:  con 5 rotoballe di marja arse dai fumatori lungo le vie del paese è diventata al limite dell'allucinogeno.
-I Fagioli: ne ho visti e cucinati più di Bud Spencer

ps aggiungi il tuo momento memorabile 

pps questo simbolo - non  è un meno...chiaro!!!
                                                                            il direttore
                                                                              sf o sdm

3 commenti:

  1. Ormai la festa per me è troppo impegnativa.comincio a prediligere il solito 1/2 campari al massimo il sabato mattina.hai la mia stima incondizionata

    RispondiElimina
  2. Premetto ke non è da me.... ma sono costretto a fare della polemica sul voto datomi nella ripresa.... Nonostante tutto quello ke ho dovuto inventare agli avventori per far passare accettabili le pietanze cucinate dallo chef del venerdì(non quelle della mamma) meriterei un'ampia sufficienza nonostante quel bicchierino di troppo....... P.S. COMUNQUE SEI PIÙ BRAVO COME DIRETTORE DE LE FICARI CHE COME CHEF

    RispondiElimina
  3. Ma chi sono loro? Loro, quelli....insomma loro. Si ma chi? Loro.loro....hanno detto che. ....Chi? Cosa? Loro ci dicono,loro ci fanno LORO.LORO.
    Fabi assolutamente unica come una che è nata nel mio stesso anno.
    Io senso di colpa o no faccio la differenza.
    Te hai una resistenza allo stress come io a tenere 4,40 sui 10000 e perdi di brillantezza ma cucini sempre meglio .
    NON PENSARE AL RISULTATO FINALE MA A COME GESTISCI LA GARA

    RispondiElimina